Quali sono le controindicazioni per l’utilizzo della tintura per i capelli?

 

Quali sono le controindicazioni per l’utilizzo della tintura per i capelli?

Oggi giorno siamo sempre più insoddisfatti, anche dei nostri capelli: spesso non amiamo il colore dei nostri capelli, soprattutto se spuntano i primi capelli bianchi.

In questi casi bisogna correre ai ripari.

Se per molti la tinta per i capelli non è una necessità e un’abitudine, per molti altri la colorazione è praticamente un rituale: per chi, infatti, ha l’incubo dei capelli bianchi è quasi necessario procedere con la colorazione dei capelli, con regolarità e frequenza.

Questo sicuramente permette di sentirci bene, sicure di noi stesse e, soprattutto belle e ovviamente non c’è nulla di male in questo: noi tutte meritiamo di sentirci sempre al top e sicure di ciò che siamo.

La colorazione frequente, però, oltre ad essere necessaria e un “rituale”, appunto, è anche un trattamento stressante per i nostri capelli e soprattutto per la nostra cute.

Questo sicuramente lo sa bene chi è “vittima” della tinta da parecchi anni e, ovviamente, dopo un uso frequente e costante inizia a risentirne.

Ma quali sono le controindicazioni dell’utilizzo della tintura per i capelli?

Cosa conviene sapere prima di attuare questa procedura?  Scopriamo insieme le principali controindicazioni e tutto ciò che c’è da sapere a tal proposito.

Le principali controindicazioni dell’utilizzo della tintura per capelli

Se avete scelto di attuare la colorazione dei capelli e, quindi, avete deciso che non potete proprio più farne a meno, crediamo sia giusto comunque guidarvi in questo “nuovo mondo”, mostrandovi anche quello che non va.

Insomma, la tinta è una pratica che praticamente tutti eseguiamo: è difficile trovare una persona che decide di non farla e almeno una volta nella vita tutti l’abbiamo fatta.

La tinta, però, ha delle controindicazioni.  Quali? Vediamo qui di seguito le principali controindicazioni di questa procedura.

Irritazioni o reazioni allergiche sulla cute

Una delle principali controindicazioni della tintura per capelli è proprio la reazione allergica e le irritazioni che questo prodotto può causare alla nostra cute.

Sono molte conosciute, infatti, tutta una serie di reazioni non piacevoli dettate proprio dalla tintura. Tendenzialmente si potrebbe notare prurito eccessivo, irritazione quindi cute sensibile e arrossata: insomma delle vere e proprie reazioni allergiche.

Qual è la causa di tutto ciò?

Spesso le tinte contengono prodotti molto dannosi per la cute, come la parafanilendiamina, noto prodotto aggressivo, tanto che oggi è praticamente vietato l’utilizzo.

Ma, oltre questo prodotto “bandito”, le tinte possono determinare stress per la nostra cute, soprattutto quelle ad ossidazione che contengono ammoniaca.

Danneggiare i capelli

Nonostante oggi siano quasi del tutto presenti in commercio prodotti vegetali e quindi che rispettano la cute e i capelli, i danni della tinta spesso sono comunque presenti, soprattutto se si va a decolorare il capello.

Molte volte, infatti, capita di notare come dopo la tinta i capelli siano visibilmente danneggiati: potremmo per esempio notare la presenza dell’orribile effetto paglia o potrebbero risultare visibilmente svuotati e disidratati.

Per limitare questi “effetti dannosi” è sempre meglio scegliere tinte completamente naturali che contengano anche prodotti ristrutturanti come olio di argan. Oppure procedere regolarmente con maschere idratanti e ristrutturanti.

Caduta dei capelli

Una controindicazioni alquanto spiacevole è proprio la caduta dei capelli.

Bisogna precisare che questo effetto è sicuramente molto raro, non capita a tutti, poichè  questo dipende dalla propria cute e dal prodotto utilizzato. Però, nel caso di una cute molto sensibile e di prodotti molto aggressivi, si potrebbe notare una caduta insolita dei capelli.

Quello che, invece, avviene sempre più spesso è un’altra situazione spiacevole: vedere i propri capelli che si spezzano.

Dopo la tinta, infatti, i capelli risultano visibilmente danneggiati e vulnerabili e possono spezzarsi con molta facilità.

Riassumendo: cosa abbiamo detto sin’ora

Insomma, come abbiamo detto sin’ora la tinta, per quanto per alcuni possa essere ormai una procedura abituale e che in qualche modo ci salva dai capelli bianchi, è comunque un trattamento stressante per i nostri capelli, e in quanto tale può avere delle controindicazioni,soprattutto se siamo in presenza di tinte con ammoniaca.

Queste non possono che danneggiare a lungo andare i nostri capelli, rendendoli vulnerabili: per questo sarebbe opportuno privilegiare tinte naturali, e fare maschere idratanti e nutrienti.

Tra le altre controindicazioni ritroviamo sicuramente l’effetto paglia, eventuali reazioni allergiche che possono manifestarsi con rossore, prurito, ma anche la caduta dei capelli.

Questa sembra essere una cosa che avviene in modo insolito: tutto dipende dal prodotto che utilizziamo e dalla nostra cute.

Per non parlare di situazioni spiacevoli, come il veder i propri capelli spezzarsi.

Insomma, anche questa può essere una delle controindicazioni della tinta, che può rendere infatti i nostri capelli fragili.

Prima di fare una tinta, insomma, è doveroso quanto giusto capire a cosa andiamo incontro, ed eventualmente privilegiare prodotti meno aggressivi e più salutari per la nostra chioma.

Solo così potremmo davvero sentirci bene con noi stessi, a tutti gli effetti!


Sono Di Pietrangelo Melania, Psicologa, appassionata della scrittura. Amo scrivere, non solo articoli di psicologia, ma anche contenuti che riguardano l’estetica e la tecnologia nel senso più ampio: mi piace scrivere in generale di elettrodomestici, prodotti di avanguardia, nel caso dei prodotti di Amazon. Credo che scrivere sia una delle cose più formative e educative che ci siano. Non solo per chi scrive, ma anche per chi legge. A patto che l’informazione sia sana e fedele alla realtà.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Tinte per Capelli