Come miscelare in modo corretto la tinta per capelli

Oggigiorno quasi tutti noi scegliamo di colorare i nostri capelli: lo facciamo per eliminare i capelli bianchi o anche solo per avere un effetto diverso.

E possiamo fare questo andando in un vero e proprio salone o a casa, da soli. Sono in tanti a fare la colorazione dei capelli da soli, a casa, sapete?

E voi, dove siete soliti fare la colorazione dei vostri capelli? 

Siete alle prime armi nella colorazione dei capelli o siete intenzionati ad attuare la colorazione “fai da te” per la prima volta nella vostra vita? Bene, niente paura!
Nonostante possa sembrare una procedura difficile e complessa questa, non è poi così spaventosa e terribile. Sicuramente bisogna precisare che, come ogni altra procedura, bisogna stare molto attenti ai diversi passaggi e bisogna cercare di attuarli nel modo più scrupoloso e attento possibile.
Questo perché, quando parliamo di tinta, c’è sempre la paura e il timore di sbagliare e di dover tollerare effetti negativi, come una colorazione errata. 
Uno dei passaggi che, forse, vi crea preoccupazione e ansia è la miscela del colore: insomma, dopo aver acquistato il kit per la colorazione o la tinta e l’ossigeno, dovrete attuare la miscela, per poter ottenere la colorazione da applicare.
Come miscelare, quindi, in modo corretto questi due prodotti? Vediamo qui di seguito, come fare.

 

Dosaggio della tinta e dell’ossigeno: primo passaggio

Il primo passaggio che, probabilmente, è anche quello più complicato è proprio il dosaggio: insomma, come si può immaginare, bisogna essere molto attenti a dosare correttamente i due prodotti  per poter ottenere il risultato desiderato.
La domanda più frequente è sicuramente quella che riguarda quanto colore e quanto ossigeno bisogna miscelare per ottenere la colorazione perfetta.

Cerchiamo dunque di soddisfare la vostra curiosità.

Partiamo dalla situazione ideale e “abitudinaria”: di solito, il rapporto per la miscelazione della tinta e dell’ossigeno è di 1:1. Che significa?  Cosa si intende?
Questo rapporto indica che la tinta e l’acqua ossigenata vanno miscelati nella stessa misura. Quindi se si devono applicare 25 ml di colorazione, dovremmo aggiungere 25 ml di ossigeno.

Abbiamo parlato di “situazione ideale” non a caso.

Questo rapporto, infatti, non vale sempre e comunque, perché poi ogni marchio ne ha uno proprio: quindi dovrete sempre leggere bene le istruzioni del vostro prodotto, per capire quanta tinta e quanto ossigeno miscelare.

Un rapporto che, molto spesso, viene utilizzato è 1:1.5. Cosa significa?

Che in questo caso, l’ossigeno da utilizzare sarà dato dalla moltiplicazione della quantità di colore per 1.5. Facciamo un esempio: se dovete utilizzare 50 ml di colore, dovrete moltiplicare questo 50 per 1.5. Questo calcolo dà come risultato 75:  quindi dovrete utilizzare 75 ml di ossigeno.

Miscelare i due prodotti

Una volta capito il dosaggio della tinta e dell’ossigeno, dovrete procedere con la miscelazione stessa.

Bisogna procedere inserendo i due prodotti per la tinta nella vaschetta e miscelarli in modo deciso col pennello. Pennello questo che potrete utilizzare poi per l’applicazione del colore stesso.

Quello che potrete fare in questa fase è anche la miscela di due colori differenti, per avere un colore sicuramente più ricercato e particolare.

Questo è sicuramente quello che fanno molti professionisti per avere effetti wow, ma è possibile farlo anche a casa, stando molto attenti perché, ovviamente, in questo caso la probabilità di sbagliare può poter essere sicuramente più elevata.

Anche in questo caso dovrete sempre conoscere il colore che volete ottenere e la combinazione giusta di colori e soprattutto dovrete tenere a mente e seguire le istruzioni dei rapporti di miscelazione, le quali sono indicate sulla confezione.

Insomma, vale ciò che è stato detto prima.

Una volta miscelati questi prodotti non vi resta che applicarli! Insomma, i vari step sono questi: che ne pensate?

Riassumendo: cosa abbiamo detto sin’ ora

Insomma, come si può evincere da quanto detto sin’ora, se dobbiamo fare la tinta da soli, a casa, è opportuno sapere  miscelare bene la tinta e l’ossigeno, facendo attenzione ai vari passaggi che questa procedura presuppone.

Tra gli step necessari, abbiamo visto esserci innanzitutto quello del dosaggio: insomma occorre far attenzione a ben dosare  i due prodotti per poter ottenere il risultato desiderato.

Abbiamo visto che solitamente il rapporto della miscelazione è 1:1, ma questa situazione può venir meno, in base al marchio che utilizziamo: quindi è sempre bene leggere le istruzioni dei prodotti che utilizziamo, per evitare di sbagliare.

Dopo il dosaggio, si può passare alla miscelazione dei prodotti, grazie ad un pennello che utilizzeremo anche per stendere il nostro colore.

Dopo la miscelazione, si può poter passare alla fase finale: l’applicazione del colore.

Ricordiamo che questi sono passaggi molto delicati, a cui bisogna far molta attenzione, per evitare di incorrere in rischi. Siete pronti per applicare il vostro di colore a casa vostra e in totale comodità?

Beh non vi resta che seguire questi passaggi e il gioco è fatto!


Sono Di Pietrangelo Melania, Psicologa, appassionata della scrittura. Amo scrivere, non solo articoli di psicologia, ma anche contenuti che riguardano l’estetica e la tecnologia nel senso più ampio: mi piace scrivere in generale di elettrodomestici, prodotti di avanguardia, nel caso dei prodotti di Amazon. Credo che scrivere sia una delle cose più formative e educative che ci siano. Non solo per chi scrive, ma anche per chi legge. A patto che l’informazione sia sana e fedele alla realtà.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Tinte per Capelli